“Sarai Solo Mia – Le indagini del detective Lynda Brown” di Marcella Nardi.

Mi chiamo Lynda Brown e sono americana, del Massachussetts…” Citazione tratta dal romanzo.

Questa è una parte dell’incipit tratta del romanzo giallo dal titolo “Sarai Solo Mia – Le indagini del detective Lynda Brown” dell’autrice Marcella Nardi. Ho scelto di proporvi questa breve frase perché credo che queste poche parole siano molto rappresentative e siano un ottimo spunto per introdurvi questa lettura.

Marcella Nardi ci porta a conoscere uno dei tanti protagonisti che ha creato con la sua penna precisa: Lynda Brown è una donna che ha fatto del suo mestiere – il detective – uno stile di vita, un bisogno, una sorta di estensione di sé. Il guaio è che ha raggiunto il traguardo tanto ambito: la pensione. Una bella illusione, per una donna come lei che, pur essendosi creata una vita ricca di interessi, resta nel profondo una donna di giustizia e dovere, di princìpi e valori. La “pensione” e l’Italia – Ostia Antica, per la precisione, alle porte della Capitale – dovrebbero essere la sua nuova vita: tranquilla, morbida, familiare.

Invece…

La classica coincidenza, che nel genere giallo è una componente di particolare interesse, accade e Lynda si trova un caso tra le mani che la coinvolge subito, senza attese, senza titubanze: la figlia di una delle sue più care amiche, infatti, viene brutalmente assassinata. Questo sarà solo il primo omicidio sul quale la detective dovrà indagare e, nel farlo, la sua forte personalità dominerà piacevolmente la trama.

Marcella Nardi inizia il racconto dando voce alla sua protagonista: il primo capitolo è narrato in prima persona e questo conferisce al testo una nota intima ma già piena di suspence. Dal secondo in poi, un narratore dalla voce fluida entra in scena per accompagnare il lettore in una storia a tratti cruda, dalla quale emergono molti aspetti psicologici di grande rilievo.

Primo tra tutte l’amicizia. Le amiche sono un gruppo coeso, che si ritrova al solito bar, per iniziare la giornata con piacevoli scambi di opinioni a base di caffè espresso, succo d’arancia fresco e dolci evasioni. Nel loro piccolo mondo vive un mondo più grande, più profondo, perché è nei legami che si trovano le risposte, la forza e la determinazione ad andare avanti. L’intenso legame – quello che è parte fondamentale del team – si percepisce con ulteriore coinvolgimento quando Lynda inizia a lavorare all’indagine insieme a Isabella Rigolli, un altro personaggio di grande spessore. 

Un altro aspetto che emerge dalla lettura e come si evince dal titolo, è l’evidente riferimento all’atto di violenza ai danni delle donne. L’autrice spazia, scava, porta alla luce tradimenti, segreti, silenzi, vite parallele. La sicurezza, il senso di famiglia e l’impegno costante che ciò richiede vengono messi in discussione, a tratti tagliati di netto, come una lama che separa. La narrazione accelera ulteriormente, nel corpo del romanzo, e il lettore si trova ad affrontare un viaggio pieno di salite, di domande, di ipotesi e il bisogno che si percepisce è lo stesso di Lynda e Isabella: arrivare prima che il peggio accada.

Un ulteriore elemento interessante, in questo libro, è legato alla sfera personale della protagonista. L’autrice presenta una donna autentica: forte ma piena di dubbi e contrasti; determinata ma dolce e attenta ai bisogni della sua famiglia. Una donna che lotta, che non si arrende, che non evita la sofferenza e che guarda alla solitudine con gli occhi saggi di chi ha capito che è una parte fondamentale della vita.

E, infine, l’autrice scrive la violenza con tagliente precisione, senza eccessiva brutalità, ma porta al lettore un quadro completo di rabbia e dolore che coinvolge e che lascia trapelare molte riflessioni.

Consiglio di lettura. Leggete “Sarai Solo Mia” – Le indagini del detective Lynda Brown” quando avete voglia di immergervi in una storia avvincente e quando avete bisogno di ritrovare il senso del dovere.

Si ringrazia l’autrice per l’invio del file lettura in omaggio.

Nota biografica dell’autrice:

Marcella Nardi nasce nel ridente borgo Medievale di Castelfranco Veneto. Si laurea in Informatica, campo in cui lavora per ventidue anni, tra Segrate e Milano. Nel 2008 si trasferisce a Seattle, USA, dedicandosi all’insegnamento dell’italiano, alle traduzioni tecniche e alla scrittura di romanzi. Molte sono le sue passioni: la Storia antica e medievale, la fotografia, i viaggi, la lettura, il modellismo storico e, soprattutto, una grande fantasia nella stesura di romanzi. Come amante di “gialli” e di Medioevo, Marcella si è classificata al terzo posto, nel 2011, al concorso “Philobiblon – Premio letterario Italia Medievale” con uno dei sei racconti che hanno dato vita al suo primo libro, un’antologia, dal titolo di “Grata Aura & altri gialli medievali”, la cui prima edizione si chiamava “Medioevo in Giallo”.

Nel dicembre 2014 ha vinto il Primo Premio al concorso “Italia Mia”, indetto dalla Associazione Nazionale del Libro, Scienza e Ricerca, con un racconto ambientato a Gradara.

Continua a scrivere e dal 2013 ha al suo attivo oltre 15 pubblicazioni. Ha creato due serie poliziesche: “Le indagini del commissario Marcella Randi(6 romanzi in cui la detective è proprio lei: quasi lo stesso nome e con le sue stesse caratteristiche, fisiche e caratteriali) e Le indagini del detective Lynda Brown. Ha anche creato una serie di genere Legal thriller, ambientato a Seattle, USA: “Le indagini dell’avvocato Joe Spark”. Sulla scia dei mitici “gialli per ragazzi” degli anni ’60 e ’70, ha dato vita a una serie di Gialli Young Adult: Le indagini di Étienne e Annabella, dove due studenti universitari si cimentano a fare i detective.

Marcella Nardi ha anche scritto un romanzo mystery/storico dal titolo “Joshua e la Confraternita dell’Arca”, un paranormale, un romance/erotico e alcuni racconti. Ultimi lavori: “Virus – Nemico Invisibile”, Spionaggio/Thriller & Suspense e la seconda indagine della detective Lynda Brown, dal titolo “Io Non Dimentico”.

Il suo sito web ufficiale è: www.marcellanardi.com

La sua pagina autore su Amazon è: Clicca qui

La sua bacheca Facebook è:

https://www.facebook.com/Marcella.nardi.5

Il suo gruppo Facebook di Cultura e Libri:

https://www.facebook.com/groups/Marcella.nardi.scrittrice/

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: