Un volo (non) libero.

Ci sono voli liberi, altri programmati con estrema precisione.

Ci sono voli senza meta, altri necessari.

Ci sono atterraggi futili, altri irrinunciabili, vitali.

Ci sono occhi che osservano le sfumature dei profumi e dei colori; occhi che hanno direzione, bisogno, necessità.

Ci sono movimenti precisi, organizzati, che rispondono a esigenze precise.

C’è la raccolta, la laboriosità, il sacrificio, il mistero, la resilienza, il viaggio, la collettività.

C’è un mondo che ha molto da insegnarci.

Si ringrazia Elisa Girodo per la foto (contatti Facebook Elisa Girodo; Instagram @baby.e.mum; web site https:instantpix.wixsite.com/pixphotography).

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: