“Dinamiche della Malattia e della Guarigione” di Maria Teresa De Donato, Dottoressa in Salute Olistica

Negli ultimi anni, il concetto di salute è divenuto oggetto di dibattito globale: le notizie corrono su ogni organo di stampa, abbiamo fidelizzato complessi calcoli statistici, seguiamo indicazioni, applichiamo regole, sforniamo dubbi, affrontiamo timori e, soprattutto, guardiamo alla speranza che tutto ciò finisca come un bambino aspetta l’arrivo di Babbo Natale. La pandemia ha amplificato il senso di volubilità e ci ha fatto perdere l’orientamento; ha fatto emergere spaccature e fragilità sconosciute e inaspettate; ha acutizzato il bisogno di comprendere ciò che non avremmo mai voluto comprendere. La malattia ci fa paura, sarebbe inutile negarlo e per questo vaghiamo in cerca di conferme, di soluzioni.

Vi confesso che davanti al titolo “Dinamiche della Malattia e della Guarigione” – versione ridotta della Tesi di Dottorato “The Dynamics of Disease and Healing – The Role that Percepition and Beliefs Play in Our Health and Wellness” – di Maria Teresa De Donato (Dottoressa in Salute Olistica) ho provato l’effetto “calamita”: una voglia incredibile di apprendere le teorie del manuale. Lo stesso è stato pubblicato in inglese nel 2015 (in italiano nel 2021) quando la pandemia Covid avrebbe potuto essere un’ottima sceneggiatura per un film hollywoodiano. Credo che sia stata la suggestione, la curiosità, la novità a spingermi tra queste pagine, ma ripensandoci adesso, mi rendo conto che ciò che maggiormente ha attirato la mia attenzione è stata la guarigione che nel titolo viene associata alla dinamica. Ho iniziato la lettura con questa domanda rombante in testa: esiste una convergenza di elementi che, insieme, portano alla guarigione? Esiste un fattore dinamico che può aiutare la guarigione, in accompagnamento a una cura medica e specifica, per esempio? Insomma, mi son detta, basta un libro ed è fatta, come ho fatto a non pensarci prima?

Naturalmente, quest’ultima è una provocazione, la stessa Dottoressa pone una premessa onesta e inequivocabile quando scrive: “il materiale contenuto nella presente pubblicazione ha solo scopo informativo e non è da considerarsi in alcun modo parere medico. Qualunque sia il vostro problema di salute, consultate il vostro medico.”. Chiaro, no?

Dopo ciò, la lettura inizia con una consapevolezza giusta, serena, anche perché, solitamente, i trattati medici (o affini) sono complessi e quasi mai immediati, soprattutto per chi non conosce la materia: la percezione, dunque, di non trovare formule, concetti incomprensibili e termini sconosciuti è stata un’ottima motivazione.

Addentrandosi nella lettura si comprende con chiarezza l’intento della ricercatrice che, ponendosi una serie di domande, ha elaborato (e pubblicato) uno studio che coinvolge salute e malattia come se fossero elementi naturali e certi della vita di ognuno di noi. Le sue analisi iniziano con una parte teorica nella quale troviamo definizioni (malattia, energia, salute ecc), tesi, concetti scientifici e altri più emotivi e di natura psicologica. Il lettore, però, non si perde e riesce a seguire la discorsività: il merito va all’autrice che ha strutturato il testo evitando lunghe e corpose note a piè pagina che, qualche volta, e soprattutto nei manuali tecnici, disperdono. Infatti, i riferimenti alle pubblicazioni sono stati inseriti nel testo e solo nell’indice finale si trova la nota completa all’opera a cui si fa riferimento.

Nel proseguo della lettura, la chiarezza della narrazione si mantiene e nell’esplorazione delle dinamiche si trovano anche teorie molto curiose (quella dei tre strati dell’acqua mi ha colpito in modo particolare), fino alla parte di analisi vera e propria di casi che la Dottoressa ha seguito personalmente e di cui ha riportato uno studio olistico. Anche nell’atto di trascrivere le risposte ai quesiti a cui ha sottoposto i partecipanti alla ricerca la precisione non si perde, anzi, semplici ma utili tabelle (alcune in inglese ma, a mio avviso, comprensibili) completano la pubblicazione.

Ultima nota: per tutta la durata della lettura, ho avvertito una gradevole sensibilità da parte dell’autrice nell’affrontare le dinamiche di cui si è trattato, come una sorta di rispetto per la materia e per l’uomo. Nel complesso, dunque, questo manuale, che al suo interno propone teorie più o meno condivisibili ed esplora un tema così vasto e delicato, si è rivelato una lettura apprezzabile.

Si ringrazia l’autrice per il file lettura in omaggio.

Nota biografica dell’autrice:

Maria Teresa De Donato: romana di nascita, dopo aver studiato lingue straniere e giornalismo in Italia, si è trasferita negli USA dove vive da oltre 25 anni ed ha ultimato i suoi studi giornalistici presso l’American College of Journalism e conseguito le lauree Bachelor, Master e Dottorato di Ricerca in Salute Olistica presso Global College of Natural Medicine, specializzandosi in Omeopatia Classica, Ayurveda e Medicina Tradizionale Cinese. Un’appassionata blogger, dal 1995 collabora con varie riviste, giornali e periodici in qualità di giornalista freelance. Scrittrice eclettica, olistica e multidisciplinare è anche autrice di numerose pubblicazioni, tra cui due romanzi. I suoi libri sono disponibili su tutti i canali di distribuzione Amazon, librerie incluse.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: